Intel e il segreto per l’automazione di successo: la standardizzazione dei processi

By 21 Maggio 2018 4 Dicembre, 2019 Articoli
Innovazione e miglioramento dei processi

Il mega chipmaker può rilasciare nuove attrezzature di produzione nelle sue fabbriche e essere operativo in cinque minuti, grazie ad investimenti e attenzione nell’implementazione degli standard.

Gli standard sono il percorso che Intel ha intrapreso per raggiungere l’obiettivo di sfruttare al meglio la tecnologia per aumentare l’efficienza del settore e migliorare la soddisfazione del cliente.”Se non avessimo raddoppiato gli standard, probabilmente saremmo andati in bancarotta“, ha spiegato Meyer, parlando a una stanza piena di dirigenti della produzione alla conferenza M&T di questa settimana a Raleigh. Senior Engineer in Manufacturing IT presso Intel, Meyer ha trascorso gli ultimi 22 anni aiutando Intel ad evolvere le sue operazioni da processi manuali in processi quasi interamente volti all’automazione.

Il suo entusiasmo per gli standard deriva dai vantaggi tangibili che Intel ha ricavato da una stretta aderenza a oltre 900 standard: “Standardizziamo tutto“, ha affermato la Meyer, spiegando che gli standard seguiti da Intel coprono ogni aspetto, dagli attributi delle apparecchiature, al trasferimento robotico tra i moduli delle apparecchiature, alle comunicazioni e alle misurazioni delle prestazioni.

La chiave di volta di ciò che Meyer chiama “standardizzazione pervasiva” è il FOUP, che sta per “Front opening unified pod“. È il vettore utilizzato per trasportare tutti i materiali di produzione e test e che si interfaccia con le porte di carico in tutta la struttura. Ogni FOUP ha un ID univoco e un tag RFID con relativo lettore che si trova in ogni porta di carico. I lettori tracciano il movimento del vettore attraverso il processo. Intel ha inoltre standardizzato il comportamento delle apparecchiature, per la connessione, il controllo e l’estrazione dei dati per ogni strumento di produzione, che facilita il flusso di informazioni attraverso la fabbrica. Allo stesso modo, le misure di prestazione sono le stesse per tutte le apparecchiature, inclusi tempo produttivo, tempo di attesa e tempi di inattività programmati e non programmati.

A questo punto del discorso di Meyer, qualcuno ha sollevato una critica, facendo notare che non in tutte le aziende esistono dei livelli di standard così altri e strutturati. Meyer ha riconosciuto che Intel ha un netto vantaggio grazie agli investimenti del settore dei semiconduttori nello sviluppo di standard, ma ritiene che questi standard possano essere applicati a quasi tutti i settori. E, in effetti, una delle ragioni per cui Intel sta parlando di ciò che sta facendo è per condividere le migliori pratiche con aziende al di fuori della produzione di semiconduttori. “Tutti gli standard utilizzati dall’industria dei semiconduttori si trovano anche on line e possono servire da buon riferimento e formazione per qualsiasi produttore “, ha detto Meyer.

Leave a Reply

Iscriviti alla nostra Newsletter e resta informato sul mondo WTCO.