Metodologia 5S: più valore aggiunto alle attività

WTCO Case History

Nella 4° case history riportiamo un progetto focalizzato sulla metodologia 5S in una azienda metalmeccanica italiana che esegue lavorazioni meccaniche tramite macchine CNC e presse per coil con stampi progressivi.
Il progetto ha coinvolto 200 persone nell’arco di un semestre ed il suo beneficio è stato calcolato con un campionamento continuo delle attività produttive.
Risultato sul campo: +9% di disponibilità operatori, che significa l’equivalente nel caso specifico di 18 persone in più ogni giorno a svolgere attività a valore aggiunto.
Il concetto del 5S, seppur di rapida comprensione, spesso non viene avviato e sostenuto nella maniera corretta nella aziende, anche a causa di una difficile valutazione del ritorno sull’investimento. Questo inceppamento è in primo luogo un mancato risparmio sugli sprechi direttamente imputabili al 5S, ma soprattutto per l’azienda è come viaggiare con un freno a mano tirato durante lo sviluppo di tutte le altre attività di miglioramento (es. qualità totale, manutenzione, riduzione tempi attrezzaggio, logistica interna, sicurezza, ecc…).
Per approfondire, scarica il pdf