Cambiare è vita, in Italia

By 2 Novembre 2020 Articoli
Cambiare è vita, in Italia

Articolo di Giuseppe Ravazzolo

Oggi vorrei condividere con voi il tema del cambiamento, non tanto dal punto di vista lavorativo ma da quello personale.

Certamente non troverete parole nuove o differenti da quelle che potete trovare su qualsiasi sito Internet, ma troverete le parole di una persona che sta scrivendo con il cuore, e che ogni giorno fa di tutto per provare a essere un poco migliore del giorno precedente.

I cambiamenti a livello globale fanno sempre una gran paura, per di più quando vivi in una nazione come l’Italia, dove l’instabilità e la mancanza di Visione, oltre che di disciplina, sono i principali driver che tutti giorni ci vengono presentati dai media.

La paura di non poter avere un domani è veramente grande

A discapito di quanto dicono riguardo ai giovani, credo che il problema sia di tutte le età e per tutti i gusti, e che non ci sia una figura specifica oppure un range di età più complicato di un altro.

D’altra parte, sarà che io sono una persona estremamente positiva e cerco sempre di trovare soluzioni che possano portarmi oltre la situazione attuale.

Credo che in questo momento storico, in cui le opportunità sono in ogni angolo, bisogna avere una gran voglia di andare a prenderle con una modalità totalmente diversa da quella precedente.

Ma cosa intendo dire:

Oggi intraprendere un qualsiasi tipo di attività o un qualsiasi tipo di nuovo lavoro (perché non sto parlando solo di fare tutti gli imprenditori o avere attività proprie), significa dover mettere in campo un set di competenze differente da quello precedente.

Oltre a ciò, è richiesto un livello di motivazione altissimo, proprio perché in questo momento di difficoltà la motivazione è l’arma principale per poter sostenere un cambiamento.

Cambiare significa essere migliori di quanto siamo oggi

Le domande da porsi sono:

  • Ho voglia di farlo?
  • Cosa sono disposto a mettere in gioco pur di raggiungere quest’obiettivo?
  • Quanto sono disposto a perdere in termini di tempo libero, hobby, tempo con la famiglia?
  • Sono disposto a rinunciare a tutto questo?

A questi quesiti ricevo spesso risposte del tipo:

  • Non lo so
  • Ce la posso fare?
  • Non me la sento
  • Ma ne vale davvero la pena?
  • Che ritorno avrei in termini economici?
  • Non so se sono in grado

Tutte queste risposte non fanno altro che bloccare le persone e metterle in un loop di negatività e continua lamentela perché, alla fine, i concetti che esprimono sono:

  • Ma tanto non cambia nulla
  • Di certo non sono io che posso cambiare le cose

La cosa che mi rattrista di più è che sento queste affermazioni quotidianamente, all’interno delle nostre aziende italiane. Aziende dove ogni volta che qualcuno ha deciso di cambiare le cose è riuscito a farlo.

Tutte le volte che un’impresa italiana ha deciso di diventare la migliore, puntualmente è riuscita a raggiungere l’obiettivo.

Ci sono strumenti che sono in grado di aiutarci a trasferire su carta un’idea, un’intenzione, ed a definire la strada da seguire.

Molto intuitivamente, provate a “buttare giù” degli appunti su di un pezzo di carta, e forse riuscirete a trovare un po’ di ispirazione.

Da qualche parte dovete pure incominciare. 

Cambiare è bello

Il cambiamento non è sicuramente un percorso semplice, ma permette di vedere le cose da un altro punto di vista, aiutandoci a crescere e superare i propri limiti.

Cambiare non significa diventare super uomini e super donne, ma vuol dire essere migliori di quanto siamo oggi.

Certamente sono parole che avrete sentito tante altre volte, ma vi posso dire che anch’io ero scettico e non totalmente convinto all’inizio.

Ma quando ho provato a vivere appieno questa esperienza, ho cercato di applicarmi tutti i giorni in modo quasi folle (vi porto la mia esperienza), pensando ad esempio di svegliarmi alle 4:30 del mattino pur di avere del tempo per me e potermi dedicare a me stesso, a leggere, a scrivere per riflettere.

All’inizio è stato ovviamente uno sforzo ma questo mi ha aiutato ad avere qualcosa in più.

E non mi riferisco ad un aspetto economico: sto parlando del mio tempo e della mia crescita.

Motivazione e disciplina per cambiare e migliorarsi ogni giorno

Non vi resta che provare

Solamente con la disciplina e la costanza sarete in grado di confermare quanto esposto, oppure di negarlo.

Sta a voi decidere, ma senza provare non riuscirete mai a capire se una cosa è adatta a voi o meno.

Cambiamento e disciplina sono due termini ricorrenti nella vita di Giuseppe Ravazzolo, CEO e fondatore di WTCO.

“La Forza delle Emozioni” racchiude i suoi primi 20 anni di carriera professionale, al fianco delle imprese nei processi di miglioramento continuo e nella creazione di valore e benessere.

Cliccate QUI per scaricare il libro.

Leave a Reply

Iscriviti alla nostra Newsletter e resta informato sul mondo WTCO.